Di BSS Italia Marzo 12, 2021 In Blog

L’incubatore di startup, nascere prematuri ma crescere forti e robusti

L’incubatore di startup è un sistema che serve ad aiutare le aziende a realizzare i propri progetti di crescita e anche a concretizzare le proprie idee.

In BSS-Italia ad occuparsi di gestire questa procedura siamo Manuel Bernardi ed io, Leonardo Zanarella.

Per poter operare al meglio dobbiamo sapere, a fronte di un prodotto o di un progetto che viene proposto da una startup, quale azienda della rete del Valore abbia la possibilità di svilupparlo sia dal punto di vista progettuale che produttivo.  

Tutte le richieste, in prima battuta, vanno a confluire in un sistema di catalogazione che va a creare il profilo delle startup.

Nel processo di identificazione delle startup si appura che spesso quelle che provengono dal gruppo di aziende guidate da BSS-Italia hanno solo l’idea a cui serve semplicemente un gruppo di lavoro per farla divenire concreta; mentre le startup che provengono dall’esterno hanno già il loro team e spesso cercano solo finanziatori o partnership.

In molti casi viene richiesto un intervento finanziario che noi risolviamo tramite la finanza agevolata; in ogni caso, noi di BSS-Italia non ci fermiamo solo a questo perché mettiamo anche in corrispondenza le loro richieste con ciò che offrono le aziende della rete.

Spesso ci troviamo di fronte a una startup che ha bisogno di collegarsi ad una filiera per raggiungere l’utente finale, che sia esso azienda o cliente, e noi, gli forniamo tutto il necessario (produzione, progettazione, distribuzione).

L’utilizzo dell’incubatore ci permette di prendere in considerazione startup a tutti i livelli: quelle che hanno solo l’idea e  quelle che invece hanno solo bisogno di finanziamenti.

Il punto di forza della nostra rete di aziende, la Rete del Valore, è la presenza di diverse realtà che possono risultare utili per i più svariati progetti; per esempio chi propone prodotti innovativi trova qui tutto ciò che gli può servire per creare il suo MVP (prodotto minimo funzionale), per spingere il suo prodotto o accedere alla finanza agevolata.

La procedura di BSS-Italia nella gestione dell’incubatore è divisa in quattro step.

 I 4 step dell’incubatore di startup

  1. La raccolta delle informazioni: attraverso un sistema di schedatura vengono raccolte tutte le informazioni necessarie alla profilazione delle startup che provengono dall’interno e dall’esterno della nostra  Rete di aziende.
  2. La selezione: Manuel Bernardi ed io studiamo per capire se la startup può essere utile all’interno dell’azienda che la propone oppure della Rete del Valore, ma anche se la Rete può essere utile alla startup.
  3. Il vaglio: è eseguito da un consulente esterno con un’esperienza trentennale nell’ambito delle startup che vagliando, appunto, le proposte riesce a capire se il progetto grazie all’incubatore avrà un futuro e verso che mercato potrebbe esplodere.
  4. Tavolo BS5 (nucleo centrale di BSS-Italia che si occupa della parte decisionale più stretta): dove si decide, fra l’altro, che strategia attuare per lo sviluppo del progetto, in base a quello che la Rete può fornire.

 

Suggerisco agli imprenditori che hanno progetti di startup di portare le loro idee sul tavolo del BS5 perché così facendo avranno a loro disposizione diversi modi per farsi aiutare, per crescere ma anche per avere un punto di vista diverso.

Leave a reply